Si è verificato un errore nel gadget
Un pò di cose, idee, opinioni e fotografie.. un posto per me e per voi!! Benvenuti e buona lettura!

A lot of things, ideas, opinions and pictures.. a place for me and for you!! Welcome and good reading!


Un montón de cosas
, ideas, opiniones y fotos .. un lugar para mí y para ti! Bienvenidos y feliz lectura!


Marta

venerdì 18 marzo 2011

150 + 1 giorno

Quante ne abbiamo sentite questi giorni sulla festa dell'Unità d'Italia??
Buoni propositi, polemiche.. politici intervistati che non sapevano neanche che succedeva; occasioni per creare scompiglio e visibilità.
Insomma, questo compleanno dell'Italia non è passato inosservato.
Come diceva il buon Gaber:
"io non mi sento italiano ma per fortuna o purtroppo lo sono
mi scusi presidente non e' per colpa mia
ma questa nostra patria non so che cosa sia
puo' darsi che mi sbagli  che sia una bella idea
ma temo che diventi una brutta poesia.." 
Tutti pronti a sventolare il tricolore, ad inneggiare al nazionalismo e alla storia passata; di uomini di cui vale la pena parlare ce ne sono a bizzeffe e noi ora, ci fermiamo a parlare di uomini che di "eroismi" ne hanno fatti ben pochi (ma questa è un'altra storia, non sono a fare campagna elettorale o altri comizi politici).
 
La GIOVINE ITALIA più tanto giovane non è, perchè 150 di anni sono tantini e si sentono tutti.
Paradossalemente siamo uno dei paesi con la storia più antica del mondo, eppure ancora non siamo arrivati a due secoli di storia.
E l'inno nazionale echeggia per le strade, le coccarde vengono esposte sulle giacche.. ma da oggi, si parlerà ancora di secessione, di settentrionali freddi e "terroni" scansafatiche; di isolani che vorrebbero arrivare al "continente" e di centristi che discutono per una partita di calcio (storie di derby, tra aquile e lupe, anche loro aimè spennacchiate). Ma non dovrebbe essere questa l'occasione per ricreare l'antica unità e la gioia di far parte di un'unica nazione??
Sapete qual'è la cosa triste?? Che alla fine ci accumuna il Grande Fratello, gli scandali e pochi eventi per lo più "deplorevoli", anche se di cose belle da raccontare e da salvaguardare ce ne avremmo molte.
Un esempio?? Noi stessi, la nostra ITALIANITA' e la voglia e l'orgoglio di dire: "IO MI SENTO ITALIANO e per fortuna (e non purtroppo) LO SONO!!!
Svegliatevi italiani brava gente (cit. Alessandro Mannarino) e cerchiamo di discutere per le giuste cause, per rendere orgogliosi chi ci guarda da lassù, perchè tutti i loro sforzi, non siano stati soltanto tante belle e sanguinolente battaglie da mettere su un libro di storia, ma l'occasione per renderci un popolo unito e pieno dell'entusiasmo di sventolarlo ai quattro venti (perchè il tricolore sia sempre dentro di noi e non un evento raro e di goliardia calcistica).

3 commenti:

  1. dici bene: portare il tricolore nel cuore sempre, ricordare quanto di bello c'è in questo paese, valorizzarlo e restare uniti, pensando a un progetto comune e non ai propri piccoli interessi individuali...

    RispondiElimina
  2. mi piace molto il tuo blog!!:)

    mi farebbe piacere se ti aggiungessi tra i miei follower, e fammi sapere cosa pensi del mio blog!:D
    un bacio
    http://stylestarmjonas.blogspot.com/

    RispondiElimina

Cosa cercate?

amore (12) arte (44) bambini (16) benvenuto (4) cocktail (2) cucina (15) cuore (16) donna (11) emotion (42) family (6) fantasia (33) fashion (48) film (9) fotografia (15) futuro (3) gossip (2) io (1) letture (23) life (87) love (2) me (1) moda (64) mostre (22) movie (5) musica (16) passione (22) pensieri (63) Roma (36) rosso (10) stile (9) twitter (2) viaggi (4) vintage (4) vita (1)