Si è verificato un errore nel gadget
Un pò di cose, idee, opinioni e fotografie.. un posto per me e per voi!! Benvenuti e buona lettura!

A lot of things, ideas, opinions and pictures.. a place for me and for you!! Welcome and good reading!


Un montón de cosas
, ideas, opiniones y fotos .. un lugar para mí y para ti! Bienvenidos y feliz lectura!


Marta

mercoledì 13 novembre 2013

Modigliani a Roma

Tra pochi giorni aprirà a Roma la mostra "MODIGLIANI, SOUTINE e gli artisti maledetti. La collezione Netter", presso la Fondazione Roma Museo - Palazzo Cipolla.
Un evento imperdibile per gli amanti del genere, perchè sono più di 120 le opere di straordinaria bellezza appartenenti alla collezione Jonas Netter esposte a Roma. Ricostruiranno il percorso di questi artisti che vissero in un periodo affascinante della storia dell’arte nel caratteristico quartiere di Montparnasse agli inizi del ’900: Modigliani, Soutine, Utrillo, Suzanne Valadon, Kisling e molti altri.
Le condizioni di vita sono misere per tutti, in questo contesto nasceranno quelli che verranno definiti bohémien, spiriti tormentati che nelle trattorie a buon mercato, bettole e cantine si incontravano per discutere di arte e politica. Quegli anni corrispondono a un momento di grande emancipazione, in primo luogo della rappresentazione artistica: gli artisti di Montparnasse resero l'arte autonoma dal soggetto ritratto, dalle tradizioni culturali e artistiche dei paesi di provenienza, rivoluzionando i canoni correnti.
Il fermento artistico si accompagna all'emancipazione sociale, l'avanguardia pittorica viene portata avanti dalle stesse persone che lottano per il diritto di cittadinanza: molti degli artisti che popolarono prima Monmatre e poi Montparnasse erano ebrei, come Jonas Netter che conobbe Modigliani, Soutine e Utrillo ed entrò in contatto con Valadon, Kisling, Krémègne, Kikoïne, Hayden, Ébiche, Antcher e Fournier. Netter sosterrà generosamante questi artisti, diventandone quasi un mecenate.

mini collage di alcune delle opere in mostra


Il protagonista assoluto è Modigliani, con i suoi colori vivaci che bilanciano una vita grigia e malinconica, caratteristiche che hanno reso grande la sua figura di artista fino a condurla al mito.
Le immagini raffigurano gli spiriti tormentati degli artisti che le hanno realizzate, in una pittura che si nutre di disperazione, ma che per questo non smette di affascinare. Amedeo Modigliani affermò che solo a Parigi egli poteva “salvare il suo sogno”, e scelse Montparnasse come dimora per dipingere, luogo che diventò presto quartiere degli artisti, frequentato non solo da pittori, ma anche da scrittori come Hamingway e Miller.

L’obiettivo della mostra è proprio quello di “ricostruire” l’intera collezione, unico ricordo che Netter ha lasciato di sé. Come spesso accade ai grandi artisti del passato, la fortuna critica di Modigliani è postuma. Considerato fra i maggiori artisti del XX secolo, oggi è presente nei più famosi musei del mondo e battuto all’asta per cifre astronomiche. Peccato che lui non lo abbia mai saputo!

Per tutte le informazioni, potete vedere il sito della mosta: orari, biglietti, serate speciali e conferenze, didattica.. 
www.mostramodigliani.it/

venerdì 8 novembre 2013

Moon - Frank Sinatra

Fly me to the moon
Let me play among the stars
Let me see what spring is like
On a, Jupiter and Mars
In other words, hold my hand..
FRANK SINATRA


 Per augurarvi un buon venerdì e un ottimo fine settimana, divento romantica e mi lascio trasportare tra le note di questa bella canzone. Un salto al passato con sonorità soft e che emozionano..

mercoledì 30 ottobre 2013

Foto del giorno #22 - Abbraccio e Alice Pasquini

Vivo una relazione sentimentale da anni e a volte, si discute davvero per delle cavolate!!
Siamo una società sempre di corsa (l'ho detto mille volte), sempre nervosa e sotto pressione, quindi a volte basta davvero poco, per far scattare quel momento di "pazzia" dentro di me..
Ma poi, a volte chiudo gli occhi, faccio un bel respiro e penso a tutto "il bello e il buono" che ho intorno (parlo sempre della mia relazione).
Sono sempre innamorata come il primo giorno (anche se a volte sale su quell'odio che..) e quindi cerco di ricordarmelo sempre e ringrazio ogni giorno per questo.



Mi sono fatta conquistare da questa foto, di un murales di Alice Pasquini per scrivere queste righe: mi sono sentita io stessa dentro il vortice di questo abbraccio, ho sentito l'amore e la passione di questa coppia. Ho pensato all'amore dei nostri di abbracci, agli sguardi sdolcinati e languidi, al rispetto che entrambi portiamo per l'altro, al "piccolo orto" che ogni giorno coltiviamo insieme, per fondare quella che un giorno sarà la nostra famiglia..
E' anche qualche giorno che penso al rispetto: perchè dobbiamo imparare a costruire relazioni che siano basate sull’amore e non sul baratto di comportamenti: non rispettiamo qualcuno perché ci rispetta, ma perché lo amiamo. Rispetto fa rima con libertà, nel senso che non imponiamo agli altri di essere qualcosa di differente da ciò che loro vogliono essere. Non forziamo nessuno a cambiare per compiacerci!! Se amiamo qualcuno lo accettiamo per quello che è, anzi, è proprio per il suo modo di essere che lo amiamo. Rispettare vuol dire imparare a conoscere gli altri, accantonare i pregiudizi che possiamo avere e saper osservare con attenzione: manchiamo di rispetto ogni volta che smettiamo di scoprire chi abbiamo di fronte, ogni volta che diamo gli altri per scontato, che ci convinciamo di averli capiti e  smettiamo di imparare chi sono.
Noi siamo un coppia molto "libera" da questo punto di vista e forse, la base del nostro rapporto è proprio questa: vivi e lascia vivere!

Note: Alice Pasquini nasce a Roma nel 1980, dove tuttora vive e lavora. Non è solamente un artista ma anche disegnatrice, scenografa e pittrice. Dopo aver conseguito il diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti di Roma si è trasferita a Madrid dove si è specializzata in disegno d’animazione manuale per il cinema e televisione presso la Scuola ARS ANIMACIÓN. Nel 2004 ha conseguito il titolo di specialista in arte e critica d’Arte presso la Universidad Computense di Madrid. In Italia ha lavorato presso il fotografico de "Il Venerdì" di Repubblica ed è direttore artistico della rivista "Greenager". Il suo stile si contraddistingue per l’impiego di tinte antitetiche, fredde VS calde, poiché lei si preoccupa di lavorare con la luce e non con i colori. Questo contrasto tra i toni di colore presente nei suoi sfondi fa emergere sagome femminili, disposte in varie pose, e dipinte attraverso una linea decisa e spessa.

martedì 29 ottobre 2013

Foto del giorno #21


A volte le parole sono superflue.
A volte invece, ti riempiono il cuore.

Zafon è un grande scrittore e grazie a questa frase, mi ha regalato un sorriso.
E' che sono innamorata.. che ci posso fare??

martedì 11 giugno 2013

Foto del giorno #20 - smile

Per riprendere in mano il mio blog, torno a bomba con un post sul sorriso (e quindi sulla felicità..)!!

1) Migliora l’umore.
Sorridere fa rilasciare endorfine, le sostanze del piacere. Le endorfine sono degli agenti chimici che lavorano in modo simile ad un altro elemento chimico… la morfina. La differenza sta nel fatto che la morfina è un farmaco mentre le endorfine sono interne (endo=interne). Quindi sorridere è una "droga naturale".
Le endorfine vengono rilasciate anche quando si mangia cioccolata, ma un sorriso produce un’attivazione cerebrale che è anche migliore di 2,000 tavolette di cioccolato, in più un sorriso non ti farà ingrassare.
2) È contagioso.
Quando vedi una persona sorridere inconsciamente imiterai la sua mimica facciale, e l’avrai probabilmente sperimentato anche osservando una foto. Questo effetto è uno dei meccanismi alla base dell’empatia.
In uno studio svedese, quando i partecipanti guardavano facce felici muovevano il loro muscolo zigomatico maggiore (il principale muscolo del sorriso) e non mimavano solo l’espressione facciale ma provavano anche l’emozione associata al sorriso. Se imiti un sorriso il tuo corpo rilascerà gli ormoni del piacere e il tuo stato emotivo cambierà in positivo.
3) Fa vivere più a lungo.
Uno studio ha analizzato le foto di 150 giocatori di Baseball che giocavano dal 1952. In queste foto venne prese come parametro di riferimento il sorriso di Duchenne, indice del sorriso autentico che coinvolge sia le labbra che i muscoli intorno agli occhi. I risultati mostrarono che i giocatori che non sorridevano affatto avevano vissuto in media 72 anni, quelli che sorridevano un pò avevano vissuto in media 75 anni e quelli che presentavano il sorriso di Duchenne avevano vissuto in media 80 anni. 
4) Riduce lo stress.
Il semplice atto di sorridere può aiutare a ridurre lo stress indotto dagli ormoni come l’adrenalina e il cortisolo. Inoltre se il sorriso viene accompagnato da una tecnica di respirazione potrai amplificare di molto i risultati.
5) Abbassa la pressione sanguigna.
Quando sorridi c’è una riduzione misurabile nella tua pressione sanguigna. Fai una prova. Se hai un misuratore di pressione a casa, siediti e leggi il risultato. Poi sorridi per un minuto e rileggi il risultato.
6) Rafforza il sistema immunitario.
Sorridere può davvero migliorare la tua salute. Il tuo corpo è più rilassato quando sorridi e ciò contribuisce a migliorare il tuo stato di benessere e aumentare le tue difese.
7) È naturale.
In una conferenza su Ted, Ron Gutman riporta tutti i più interessanti studi sul sorriso in una carrellata di 7 minuti, rivelando che il sorriso è innato in quanto iniziamo a sorridere già quando siamo nell’utero materno. I neonati sorridono mentre dormono e i bambini ciechi sorridono quando sentono una voce umana. Circa un terzo degli adulti sorride più di 20 volte al giorno, alcuni solo 5 volte mentre i bambini sorridono circa 400 volte al giorno.
8) Rende più attraenti.
Siamo attratti dalle persone che sorridono, il sorriso, infatti, è un fattore dell’attrazione per questo vogliamo conoscere persone sorridenti e positive. Mentre, al contrario, le persone accigliate e scontrose allontanano le persone. Inoltre sorridere aiuta a fare una buona impressione agli occhi degli altri: quando si sorride non solo si appare più piacevoli e cortesi ma anche più competenti.
9) Aiuta a essere felici.
Il semplice atto di sorridere manda al cervello il messaggio “tu sei felice”. E quando sei felice il tuo corpo rilascia endorfine. Questa reazione è studiata dal 1980 ed è stata provata migliaia di volte. Inoltre, in tutte le culture il sorriso è associato alla felicità e alla soddisfazione nella vita.
10) Aiuta a essere ottimisti.
Prova questo test: sorridi. Ora prova a pensare a qualcosa di negativo senza perdere il sorriso. È difficile vero? Quando sorridiamo il nostro corpo ci manda un messaggio molto chiaro: “La vita è bella!” Aiutati a stare lontano da tristezza, stress e preoccupazioni con un sorriso.

lunedì 18 marzo 2013

Foto del giorno #19 - compleanno


Sono passati due giorni, ma ho ancora voglia di gridarlo a tutti: E' STATO IL MIO COMPLEANNO e sono cresciuta di un altro anno.
Non sto invecchiando, ma maturo giorno dopo giorno..

Ebbene, passata la soglia dei 30,a rrivano i famigerati 31.
Solo per dire: BUON COMPLEANNO A ME!!!


martedì 5 marzo 2013

Foto del giorno #18 - Cinderella

E' proprio il caso di dirlo: per una volta, un paio di scarpe hanno fatto la differenza..
E poi, non vi lamentate voi maschietti di questa nostra GIOIA nell'acquista sfrenato e insensato di scarpe: ballerine, ciabattine, sandali, ginniche, tacco, a spillo, con zeppa, con cinturino, di sughero, bikers, stivale, galoscia..
Signori e signore, solo poche parole oggi e un sorriso sulla bocca di tutti.
Io, nel mio mondo di Cenerentola continuo a comprare scarpe.. e a sperare di trovare quella che mi faccia arrivare ad una svolta (anche se non dipende dalla scarpa, ma da me...).

martedì 26 febbraio 2013

Curiosità: Kenny Random e il folletto..

Kenny Random è un’artista poliedrico: si occupa di graphic design, pittura, installazioni, video, musica.
Oggi il suo nome si diffonde nel mondo attraverso le sue creature, i suoi graffiti e murales.


Nato a Padova nel 1971, Kenny Random da sempre dipinge i muri della sua città con graffiti dalla forte valenza artistica, ma i suoi orizzonti in realtà sono diventati molto più ampi e ormai la sua street art si è fatta lifestyle a tutti gli effetti.
Nel 1989 lavora come junior director in un’agenzia pubblicitaria e collabora in alcuni locali come consulente artistico, occupandosi di grafica e comunicazione, collaborazioni che manterrà per alcuni anni firmando il restyling della discoteca Extra Extra e WAG di Padova. Sempre nel 1989 inizia una serie di collaborazioni con stilisti e aziende internazionali di abbigliamento.
Nel 1990 si sposta per un breve periodo a Miami dove cura il restyling di una catena di negozi di surf, la Undlessumme. Qui verrà chiamato nel 1995, dove firma la sua prima linea di abbigliamento (Urban Pilgrim) e ne cura l’intero lancio.
Dal 1990 al 1995, oltre a mantenere le collaborazioni con diverse agenzia di pubblicità e aziende, intraprende il suo percorso artistico.
Dal 1995 al 1998 gira l’Europa facendo skate, surf, snowboard, lavora come giocoliere, dipinge per strada, svolge alcuni lavori di strada ad Edimburgo e a Londra firma con le sue grafiche la collezione estate 98 Blunt, cura la parte grafica di g-shirt london, e lavora a Interlux (Austria) come responsabile immagine 55DSL.
Nel 1999 inizia la collaborazione con Roces, leader mondiale di inline-skate. Nel 2000 firma l’art direction di tutte le campagne pubblicitarie, nel 2001 firma la linea d’abbilgliamento Sleep e realizza The Koncept, un video di skate, surf, snowboard di cui cura riprese, montaggio, grafica e comunicazione.
Nel 2002 lavora come regista per MTV Europe, realizzando più di 20 clips e un cortometraggio sul G8 messo in onda in Europa, America e Australia.
Dal 2004 al 2005 realizza parte delle grafiche e la regia di 3 videoclips per 55DSL e Dainese. Nel 2005 progetta e realizza logo e immagine coordinata per un nuovo drink di Martini “Chi spritz”, collabora con Aneema disegnando alcune grafiche e partecipa a diverse esposizioni personali e collettive.


Ma oggi mi piace parlare di lui, anzi più che altro vorrei parlare di Kenny il folletto, il personaggio nato dalla fantasia dell'artista, che ha seminato Padova della sua creatura e del suo mondo fatto di arcobaleni e farfalle.
 Ma a volte la parole non servono a nulla..

Così, vi lascio una bella gallery..




 


Intanto a Padova è scoppiata da qualche mese la Kenny Random mania: studenti, appassionati ma anche semplici curiosi vanno alla ricerca del prossimo graffito disegnato tra le vie del centro.
Perchè Kenny è diventato parte della città, tanto che con la ristrutturazione in corso in uno degli edifici del centro, uno dei murales rischiava di sparire coperto da una mano di vernice e invece grazie all'appello di una schiera di estimatori, il folletto sembra essersi salvato e pare che resti definitivamente al suo posto.

Se volete conoscere anche il negozio online dell'artista, basta andare sul questo sito: http://www.randomstyle.it/
Infatti l'immagine di Kenny il folletto (ma anche i graffiti più conosciuti dell'artista), è riportata su t-shirt, borse, tazze e tante altre cose. Usate solo la fantasia!

giovedì 14 febbraio 2013

San Valentino - foto del giorno

Buon San Valentino a tutti!!
Io ogni anno faccio finta che non mi importi (alla fine per gli innamorati, è festa ogni giorno), ma poi ecco che mi lascio trasportare e mi trovo a cercare ricette stuzzicanti per una cenetta romantica, cerco idee per come abbellire la tavola o per non dire cose scontate.. E si, sono proprio uguale a tutti gli altri!
Però, presa dal vortice di tenerezza, ho trovate taaaante immagini carine da condividere per questa giornata!!




Eccole a voi!!

mercoledì 13 febbraio 2013

Foto del giorno #17 - Luna

Oggi va così..
Mi sono svegliata di buon umore e con l'indole romantica.
Il fotografo gioca con la lua (o è lei che si diverte a giocare con l'artista??).
Quante belle idee.. 
Voi in quale vi immedesimate?
Io sono un pò come il Piccolo Principe e vorrei arrivare sulla luna con una scala..
Buona giornata a tutti!

venerdì 8 febbraio 2013

Conoscere un artista: Yayoi Kusama

Yayoi Kusama è una donna profonda, pop, surreale, depressa, maniacale, allucinata e ossessiva. Ormai ultraottantenne, ha raccolto nella sua vita tanti aggettivi disparati come la miriade di pois colorati che ha disseminato in giro per il globo nell'ultimo mezzo secolo.
Un mondo psichedelico e puntiforme, che la madre cercava di correggere a suon di ceffoni, nel 2012 è stato celebrato attraverso un tour della sua "opera omnia", da Parigi a Madrid, partendo dalla Tate Modern di Londra per arrivare al Withney Museum di New York, e sbarcare sugli scaffali patinati della celebre casa di moda Louis Vuitton.
Quella di Yayoi è un'arte provocatoria che, attraverso mega opere da esterni, tele lunghe decine di metri, infinity rooms, sculptures a temi sessuali, perfomance di denuncia, ha precorso i tempi ed elettrizzato il dibattito estetico negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Un'artista giapponese temprata dalla rigidità dell'educazione famigliare, dal rigore formale della pittura tradizionale Nihonga, dall'estenuante lavoro ripetitivo nelle imprese tessili in periodo di guerra -e dagli onnipresenti disturbi mentali- ha saputo dar vita a un'espressione artistica che "lotta ai confini della vita e della morte", in bilico tra genio e follia. Un'arte sulla soglia del Paese delle meraviglie.
L'artista mentre lavora
Oggi la voglio far conoscere perchè ha realizzato la grafica per "Le avventure di Alice nel Paese delle meraviglie", rendendola psichedelica, imprevedibile, coloratissima, leggera come l’aria e profonda come la notte. Il libro, un grande classico, è riletto attraverso il potere dell’immaginazione di una fra le più trascinanti e inventive artiste del nostro tempo. Una bambina che vive in un mondo meraviglioso. Ma diverso. Tutto a pois!

 Questo video riassume con taaaaaanti fotogrammi il lavoro del libro della Kusama. E' un mondo davvero divertente e colorato, che piacerà a tutti!!

Un particolare del libro

giovedì 31 gennaio 2013

Ieri era così..

Ieri ero estremamente nel mood EVVIVA LA LAZIO HA VINTO e va in finale di coppa, ma sono stata così sommersa di cose da fare, che mi sono scordata di postare questa foto!!!
La mia bella auilotta Olimpia vola nel cielo azzurro!!!
Dai dai dai...!!!

martedì 29 gennaio 2013

Foto del giorno #16 - Super eroi

Il mondo del www mi lascia sempre stupita, ogni giorno trovo qualche immagine curiosa e bella che mi piace condividere con voi.

Oggi si parla di un tema delicato: i bambini in ospedale.
Ma per rendere il tema più leggero, vi parlerò di una bella iniziativa presa all'ospedale pediatrico a San pietroburgo.
Infatti, per far sorridere i piccoli ospiti, i lavavetri si sono letteralmente mascherati dai Super Eroi dei fumetti, per uscire qualche sorriso ai pazienti.

In tema con il carnevale, i Super Eroi si sono dati da fare come sempre, rendendo l'ospedale puliti e i bimbi più allegri!!!


Qui vediamo lo spettacolo che si sono trovati davanti le finestre i piccoli degenti, ma anche il simpatico show che tutti insieme, i lavavetri hanno dato stando attaccati tutti insieme! Davvero un momento simpatico da condividere anche con voi!!

venerdì 25 gennaio 2013

Foto del giorno #15 - heart

Poche parole.
Solo per augurare un buon weekend a tutti.
Si.. SEGUI IL TUO CUORE MA PORTA IL CERVELLO CON TE!
A volte l'impulso ci fa perdere la ragione. MAI MAI e poi MAI farlo.
Il cervello e il cuore devono sempre essere in contatto.
Quindi.. un memorandum per il fine settimana alle porte.. :-)

mercoledì 23 gennaio 2013

Foto del giorno #14 - lista



Questo è quanto ognuno di noi dovrebbe tenere a mente per vivere bene!!
L'ho vista gironzolando per la rete e ho voluto "farla mia". Mi piacerebbe stamparla e afrci un bel quadretto, da mettere vicino la porta, per ricordartelo quando esci la mattina di casa e per essere di promemoria, quando rientri dopo una giornata devastante. Hai messo im pratica questi "consigli"??
Ti sei ispirato?
Hai riso?
Hai amato?
Hai sperato?
Hai sognato?
Hai sorriso?
Ricordiamocelo oggi, domani e per tutti i giorni che verranno..

lunedì 21 gennaio 2013

In Art We Trust

Ho pensato a voi, a condividere questo video.
Qui si realizzano opere d'arte.. ahaha.. qui si realizza l'opera Voi Valete Più Di Molti Passeri! del writer Gionata Gesi, in arte Ozmo.
Che ve ne pare?? A me sembra magnifica, non vedo l'ora di poterla ammirare dal vivo (si lo ammetto, sono rimasta un pò indietro ed è parecchio che non mi faccio qualche giro al museo!!!

http://vimeo.com/57048013

Ma si che si parla?
Al Macro di Roma Ozmo ha dipinto per dieci giorni un'opera su un muro della terrazza di ben 20 metri di altezza. Il titolo del wallpainting Voi valete più di molti passeri è una chiara citazione del Vangelo secondo Matteo. Come spiega lo stesso Ozmo: Matteo dice: "Due passeri si vendono per un soldo", quindi il senso è che voi valete più di moltissimi soldi. Attualmente i soldi dettano legge ma la realtà è che l'Occidente e questo sistema liberista tardo capitalista non poteva svilupparsi all'infinito. Il titolo innesca una serie di interrogativi che rimbalzano sull'immagine. Nello schema che ho pensato per il muro del museo, tratto da una stampa satirica del Novecento, - continua Ozmo - vediamo invece una moltitudine di persone schiacciate sotto la piramide del potere alimentata solamente dal valore economico. Non a caso un'altra scritta sull'opera In art we trust,  rimanda alla banconota di un dollaro e al motto americano In God We Trust.

l'artista a lavoro su una gru!

venerdì 18 gennaio 2013

Foto del giorno #13 - be original



Siamo omologati in questo mondo. 
Cerchiamo di differenziarci ma siamo tutti uguali.
Cadiamo nelle stesse trappole mediatiche, ci cibiamo delle stesse immagini, ascoltiamo le stesse bugie, viviamo la stessa aria..

Come si fa oggi ad essere originali? Forse a NON fare le cose che fanno gli altri: non ci si sposa, non si lavora, non si fanno figli. Forse a NON fare tante cose che facevano le altre generazioni alla nostra età, ci stiamo differenziando.
Siamo originali?
No, semplicemente cerchiamo di non affogare..

mercoledì 16 gennaio 2013

Foto del giorno #12 - Pioggia


Non ha smesso di piovere da ieri sera. E stamattina mi ha svegliato un tuono, prima che suonasse la sveglia!!
Se guardo fuori dalla finestra sembrano le 6 di pomeriggio, invece che le 10 di mattina.
Ma vabbè, è inverno e va così..
E godiamoci il suono della pioggia che si sovrappone a quello dei tasti del pc.. e vediamo le goccioline che scendono sui vetri, che si divertono a creare strani disegni e ci fanno usare la fantasia..

lunedì 14 gennaio 2013

Fatto. Da fare..

No.
Non ce la posso fare.
Gestire troppo cose insieme richiede troppa concentrazione. Più che altro, dovrei ricordarmi di fare tutto. E come si vede, non sono su questa lunghezza d'onda.
Periodo di pensieri per me. Lavoro, salute, casa, famiglia.. tanto per non farmi mancare nulla. Un pò però, mi piace pure lamentarmi.

E così è iniziato il 2013 e ancora non avevo scritto nulla, continuavo a restare in sordina nella grande rete del web. Ma sonnecchiavo, con un occhio aperto, pronta a "svegliarmi" nel momento giusto.

Piano piano, sto iniziando già a tener testa a quei "buoni propositi" che mi ero messa in lista: sono andata in palestra (si, lo so che ci vuole costanza, ma almeno mi sono segnata e già ci ho messo piede), sto cercando di mangiare meglio e non compro sigarette.

Direi che siamo sulla strada giusta, ora devo solo:
- trovare una giornata da 75 ore per poter fare tutto;
- un armadio magico che per quante cose ci metti dentro rimane sempre capiente;
- un pò di voglia e ispirazione per continuare a scrivere il mio libro per bambini..
 - e tante altre cose.

Già siamo a buon punti, ERGO, non lamentiamoci.
E voi, come state messi con i vostri buoni propositi?? Già qualche cosa andata a buon fine o ancora si cammina nella nebbia??

 

Cosa cercate?

amore (12) arte (44) bambini (16) benvenuto (4) cocktail (2) cucina (15) cuore (16) donna (11) emotion (42) family (6) fantasia (33) fashion (48) film (9) fotografia (15) futuro (3) gossip (2) io (1) letture (23) life (87) love (2) me (1) moda (64) mostre (22) movie (5) musica (16) passione (22) pensieri (63) Roma (36) rosso (10) stile (9) twitter (2) viaggi (4) vintage (4) vita (1)