Si è verificato un errore nel gadget
Un pò di cose, idee, opinioni e fotografie.. un posto per me e per voi!! Benvenuti e buona lettura!

A lot of things, ideas, opinions and pictures.. a place for me and for you!! Welcome and good reading!


Un montón de cosas
, ideas, opiniones y fotos .. un lugar para mí y para ti! Bienvenidos y feliz lectura!


Marta

mercoledì 13 aprile 2011

Quel "mostro" chiamato SONNO

Tutti all'interno abbiamo una sorta di orologio biologico che influenza molti processi, tra cui le ore di veglia e quelle di sonno.
Tutti hanno bisogno di dormire. Io sono la dormigliona numero uno.
L'orologio funziona in corrispondenza al ciclo circadiano (dal latino circa diem = circa un giorno), che regola attraverso l'azione di messaggeri chimici e nervosi i processi organici che avvengono ogni giorno nel nostro corpo: la digestione, la crescita, il ricambio di cellule e altro.. Il nostro orologio biologico è in grado di alternare il tempo di sonno e di veglia, con intervalli abbastanza regolari, salvo fattori esterni che possono modificare qualche cosa.
La regolazione del sonno avviene in base a diversi fattori: la necessità di dormire aumenta anche in funzione al tempo di veglia precedente).
Il tempo necessario all'appagamento del desiderio di dormire varia in base a diversi fattori: uno dei principali è l'età; la correlazione fra durata del sonno ed età è inversamente proporzionale; i neonati dormono circa 17 ore su 24, i bambini di età compresa fra i 2 e i 6 anni dormono in media 13-14 ore al giorno, nel periodo che va dai 6 ai 14 anni, le ore di sonno passano gradualmente da 12 a 9; i soggetti adulti dormono mediamente 7-8 ore; nelle persone anziane le ore di sonno si riducono ulteriormente (5-6 ore di sonno al giorno).
 
E poi c'è Marta. Ore di sonno necessarie: variabili dalle 6 alle 10. Motivazione: stanchezza, sonno, sonno, noia, sonno, stanchezza. Diciamo che il 90% delle sere non riesco ad andare a letto senza essermi fatta prima un sonnellino in poltrona. E' più forte di me. Più provo a rimanere sveglia e più il desiderio di dormire si impossessa di me.
Si dice che non conta quando si va a letto o quando ci si sveglia, l'importante è mantenere costanti questi momenti (cioè le ore di sonno totali). Questa considerazione è banale e tutti pensano che, tranne per i giovani che al sabato sera fanno mattina in discoteca, sia perfettamente applicabile. 
Ma ciò anche perchè la resistenza al sonno è un indicatore dell'età biologica. Infatti, quanto più si è giovani più a lungo si riesce a rimanere svegli. Io non credo che peò effettivamente sia così. Pensiamo all'anziano che in treno o davanti alla televisione crolla dopo pochi minuti in un sonno senza motivo. L'assenza di stimoli (o l'incapacità di cercarne) lo spinge al sonno. Forse anche io adesso faccio parte di questa classificazione? In quest'ottica dormire più del dovuto è un indicatore sicuramente negativo. Infatti questa condizione è spesso presente in individui cronologicamente giovani.. ma IO NON MI REPUTO SENZA STIMOLI: ad una certa ora, stacco la spina del cervello e bum, la testa penzola da un lato, gli occhi sbattono frettolosi per non chiudersi del tutto, ma niente. Il più delle volte "sono andata". 
E voi, che rapporto avete con il sonno??
Questo post vuole in qualche modo, essere una scusante del perchè la
maggior parte delle volte, non riesco a scrivere prima di andare a letto, come mi ero prefissa qualche tempo fa!!

1 commento:

  1. guarda, io la sera, puntualmente dopo cena, ho un crollo pazzesco! Le mie giornate sono molto intense e quando finalmente stacco la spina...MI SPENGO! :D

    RispondiElimina

Cosa cercate?

amore (12) arte (44) bambini (16) benvenuto (4) cocktail (2) cucina (15) cuore (16) donna (11) emotion (42) family (6) fantasia (33) fashion (48) film (9) fotografia (15) futuro (3) gossip (2) io (1) letture (23) life (87) love (2) me (1) moda (64) mostre (22) movie (5) musica (16) passione (22) pensieri (63) Roma (36) rosso (10) stile (9) twitter (2) viaggi (4) vintage (4) vita (1)