Si è verificato un errore nel gadget
Un pò di cose, idee, opinioni e fotografie.. un posto per me e per voi!! Benvenuti e buona lettura!

A lot of things, ideas, opinions and pictures.. a place for me and for you!! Welcome and good reading!


Un montón de cosas
, ideas, opiniones y fotos .. un lugar para mí y para ti! Bienvenidos y feliz lectura!


Marta

mercoledì 23 maggio 2012

Giardino Giapponese a Roma

Finalmente riesco a scrivere questo post.

Venerdì scorso sono andata con la mia amica botanica, all'Istituto Giapponese di Cultura di Roma, dove è possibile (su prenotazione) partecipare a visite guidate al piccolo giardino in stile giapponese.
Per quanto possa essere piccolino, il giardino è nella norma secondo le caratteristiche tradizionali.
Ma parliamo un pò di lui: il giardino è stato realizzato, dal noto architetto Ken Nakajima, responsabile anche del progetto per l'area giapponese presso l'Orto Botanico di Roma e dell'Orto Botanico di Tokio.
scattata da me
Nel giardino, il primo realizzato in Italia da un architetto giapponese, compaiono tutti gli elementi essenziali e tradizionali del giardino di stile sen'en (giardino con laghetto), che ha raggiunto l'attuale splendore perfezionandosi attraverso i periodi Heian, Muromachi (XVI-XVII sec.) e Momoyama (fine XVII sec.): il laghetto, la cascata, le rocce, le piccole isole, il ponticello e la lampada di pietra, tôrô.
Dicevamo, seguendo la tradizione l'edificio è attorniato da un giardino con laghetto, il primo del suo genere in Italia: vi sono presenti tutti gli elementi della natura: l'acqua, che circonda il fabbricato facendone una sorta di isola virtuale, la terra. Gli elementi statici come le rocce, provenienti dalla Toscana e selezionate accuratamente ma rispettandone rigorosamente l'integrità, e quelli dinamici come le piante. Il resto lo fa il variare degli elementi naturali: lo scorrere dell'acqua verso il basso, l'alternarsi del sole e della luna, l'alternarsi delle stagioni.
scattata da me
Il percorso (con una guida molto preparata), porta con discrezione il visitatore lungo cammini che appaiono logici quanto casuali, eppure sono studiati con cura. Dal ponticello di sassi che attraversa il laghetto si ammira lo spettacolo dell'acqua che corre verso il basso, verso la zona dove il movimento diventa quiete. Ogni elemento si inserisce con rispetto in un ambiente minimalista ma non per questo privo di grandezza.
E + M
Le piante che vivono nel giardino e lo fanno vivere sono un riuscito connubio di specie giapponesi ed essenze locali: naturalmente è presente il ciliegio (sakura), la pianta simbolo per eccellenza del Giappone. Ma una parte importante vi ha anche l'ulivo, simbolo della civiltà italiana e mediterranea. I pini nani sembrano uscire da una stampa dei maestri dell'ukiyo-e.
La veranda, tsuridono, che si protrae sul laghetto è uno dei migliori punti per godere la vista del giardino. Tra le piante presenti si trovano anche il glicine e gli iris.


Peccato però che per la nostra visita, il ciliegio fosse già sfiorito..

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa cercate?

amore (12) arte (44) bambini (16) benvenuto (4) cocktail (2) cucina (15) cuore (16) donna (11) emotion (42) family (6) fantasia (33) fashion (48) film (9) fotografia (15) futuro (3) gossip (2) io (1) letture (23) life (87) love (2) me (1) moda (64) mostre (22) movie (5) musica (16) passione (22) pensieri (63) Roma (36) rosso (10) stile (9) twitter (2) viaggi (4) vintage (4) vita (1)